Seguici su

Sezioni

Addizionale Comunale IRPEF

L’addizionale comunale IRPEF è l'imposta sul reddito delle persone fisiche, al netto di eventuali oneri deducibili e/o detraibili, calcolata applicando le aliquote stabilite dal comune dove il contribuente ha il proprio domicilio fiscale il 1° gennaio dell’anno a cui si riferisce il pagamento.

Aliquote

A partire dall’anno 2022 le aliquote vigenti sono quelle approvate con la delibera di Consiglio Comunale n. 18 del 05/05/2022, in base all'art. 1 comma 2 della Legge 234/2021 che rimodula gli scaglioni di reddito imponibile previsti dall'IRPEF in quattro scaglioni, come da tabella sottostante:

SCAGLIONE DI REDDITO ALIQUOTA
da 0 fino a 15.000 euro 0,70%
oltre 15.000 e fino a 28.000 euro 0,75%
oltre 28.000 e fino a 50.000 euro 0,78%
oltre 50.000 euro 0,80%

Modalità di versamento

Il versamento dell'addizionale comunale è effettuato dai sostituti d'imposta direttamente ai comuni di riferimento con il modello F24 o F24EP se enti pubblici, utilizzando gli appositi codici tributo reperibili sul sito dell'Agenzia delle Entrate. Il codice catastale dell'ente è H642.

Esenzioni

Sono stati individuati come esenti i redditi fino ad € 8.500,00.

Sanzioni e ravvedimento

L’applicazione del sistema sanzionatorio spetta all’amministrazione finanziaria dello stato. Le principali regole a cui attenersi per un corretto ravvedimento sono le medesime sancite per l’imposta sul reddito delle persone fisiche.

Rimborsi

Le somme versate e/o le trattenute subite in eccesso possono essere evidenziate nella dichiarazione dei redditi e richieste a rimborso. Le domande di rimborso devono essere presentate all'ufficio dell'Agenzia delle Entrate competente per territorio.

Approfondimenti

Per informazioni relative a normativa e modalità di versamento consultare il sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Fiscalità regionale e locale – Addizionale comunale IRPEF.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/01/29 13:38:00 GMT+1 ultima modifica 2023-01-27T12:27:45+01:00

Segnalazioni