Seguici su

Sezioni

Patto per la prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro: anche Russi aderisce

Venerdì 29 luglio è stato firmato tra la prefettura e 42 enti. Tra gli obiettivi, più formazione e controlli

Venerdì 29 luglio in prefettura a Ravenna è stato sottoscritto il "Patto per la prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro e la legalità" fra la Provincia, i Vigili del fuoco, i sindacati, le Associazioni di Categoria, la Camera di Commercio, l'Autorità Portuale, il Campus universitario, l'Ispettorato del Lavoro, Inail, Inps, Ausl, l'Ufficio scolastico, la Scuola Edili, i Centri di formazione e i maestri del lavoro, le Forze di polizia, le unioni dei comuni e i Comuni, fra i quali anche quello di Russi, per un totale di 42 enti del territorio.

Il patto nasce per contrastare più efficacemente la piaga degli infortuni sul lavoro, attivando interventi che rafforzano la tutela della sicurezza in ogni ambiente lavorativo.

Un modello condiviso di prevenzione e contrasto al fenomeno, volto a incentivare gli scambi informativi, i percorsi formativi integrati e comuni, i controlli ispettivi congiunti e coordinati contro le forme di lavoro nero, irregolare o caporalato ma anche le segnalazioni alla Guardia di finanza per la tutela della legalità.

Negli uffici della prefettura vengono istituite una cabina di regia e un osservatorio della sicurezza, due organismi di monitoraggio dei dati e di promozione di modelli formativi e campagne di sensibilizzazione. Tra i settori più sensibili, quello edile, agricolo, la logistica, gli appalti e quelli dove sono presenti alti rischi biomeccanici e cancerogeni.

Azioni sul documento

pubblicato il 2022/08/02 14:38:00 GMT+2 ultima modifica 2022-08-02T15:08:59+02:00

Segnalazioni