Seguici su

Sezioni

Covid-19: dal 21 febbraio l'Emilia-Romagna torna zona arancione

Domenica 21 febbraio 2021 entra in vigore la nuova ordinanza del Ministro della Salute. Le principali misure in vigore

SPOSTAMENTI

Consentiti solo nel comune di residenza dalle 5 alle 22. Vietati da un comune all'altro e in entrata e in uscita dalla regione, salvo COMPROVATI motivi di lavoro, studio, salute e necessità. (autodichiarazione). Raccomandazione di evitare gli spostamenti non necessari nel corso della giornata anche all'interno del proprio comune.

LOCALI

Attività di ristorazione per asporto (gelaterie, pasticcerie, ecc.) e ristoranti aperti SOLO per la vendita da asporto dalle 5 alle 22 (bar e altri esercizi simili fino alle 18) con divieto di consumazione sul posto e nelle adiacenze. Nessun limite per le consegne a domicilio.

CULTURA

Chiusi mostre, musei, cinema e teatri, ad eccezione delle biblioteche dove i relativi servizi sono offerti su prenotazione e degli archivi.

SCUOLE

Alle superiori attività didattica in presenza al 50 per cento. Nidi, materne, elementari e medie in presenza. Dai 6 anni mascherina obbligatoria in classe.

TRASPORTI

Capienza al 50% di bus e treni regionali.

CENTRI COMMERCIALI

Chiusi nei festivi e nei prefestivi, a eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita generi alimentari, tabacchi ed edicole. Restano aperti anche parrucchieri, lavanderie e altri servizi commerciali.

SPORT

Restano chiuse piscine e palestre. Consentito lo sport individuale all'aperto.

 
Per ulteriori approfondimenti consultare il sito del Governo e quello della Regione.

Qui il testo completo dell'ordinanza.

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/11/15 17:35:00 GMT+1 ultima modifica 2021-02-22T10:00:14+01:00

Segnalazioni