Sito Ufficiale del Comune di Russi

Vai ai contenuti principali
 
Sito Ufficiale del Comune di Russi
 
Sei in: Home - Tutti gli appun... - Storie da guardare e da toccare  
Tutti gli appuntamenti

Storie da guardare e da toccare

La XVI edizione dei Libri Mai Mai Visti alla ex chiesa in Albis fino al 21 gennaio

Sono più che mai ludici e votati al riciclo di quello un tempo serviva per lavorare, i bizzarri “contenitori” di storie e messaggi dell’edizione XVI della mostra dei Libri Mai Mai Visti, che inaugurerà sabato 11 dicembre a Russi e sarà ospitata, come tradizione, negli spazi della ex Chiesa in Albis di via Cavour. Numerosissimi e sorprendenti ancora una volta, i piccoli e oggetti d’arte e creatività che incarnano la letteratura “mai vista” promossa dall’associazione Vaca sono prodotti da artisti e artigiani da ogni parte d’Italia e alcuni Paesi stranieri (come Germania, Francia e Venezuela), che incastonano parole e pensieri in strumenti desueti, che spaziano dalla falegnameria ai vecchi giocattoli, fino agli utensili da cucina e a prodotti che si avviano a un prematuro antiquariato come il cd.

Mai-visti-13-Il-ricciolo-di-legno.jpg-sito

Il ricciolo di legno

L’inaugurazione della mostra si terrà sabato 11 dicembre a partire dalle 16 presso il Teatro Comunale di Russi, in via Cavour, dove avrà luogo la premiazione delle opere vincitrici ( primo premio a "Cane sbagliato" di Agnese Baruzzi di Imola, II premio "La gallina dalle uova d'oro" di Claudia Vernacotola da Sulmona, III premio "Aurora e il mondo dei sogni" di Anna Ostanello e Oretta Reolfi da Cessole (AT) ) e sarà allestito un peculiare “buffet di libri” a disposizione del pubblico. Alla ex Chiesa in Albis di piazza Farini sono state collocate un’ottantina di opere selezionate.

A livello tematico si conferma in particolare, anche quest’anno, “la tendenza che sta prendendo piede dalle ultime edizioni – commenta l’ideatore del concorso Gianni Zauli - e cioè il crescente aspetto ludico delle opere, dei titoli (soprattutto), dei rimandi e dei contenuti. Riferimenti ad animali, alla musica, incisioni e opere calligrafiche”.

 

 

 

Libri mai mai visti è ideato e realizzato dall’associazione culturale Vaca e dal Comune di Russi, con il patrocinio di Regione e Provincia, con la collaborazione di Credito Cooperativo Ravennate & Imolese e Ratio Consulting.

La mostra all’ex chiesa in Albis resta aperta fino al 21 gennaio.

Orari d’apertura: dal mercoledì al venerd, ore 15-19; sabato, domenica e festivi ore 10-12.30 e 15-19. Chiusa il 25 dicembre e il primo gennaio 2011.

Info: 0544/587642

 

Mai-visti-Le-prelibatezze-jpg-sito

Le prelibatezze

Dicono i curatori…

 

Rieccoli! Come i Re Magi nel presepio, puntuali col loro carico di meraviglie i Libri mai mai visti arrivano da Ravenna, da Barcellona, dal fiordo scandinavo o  dal Venezuela, insomma dall’Italia e dal mondo, per stupirci, divertirci, regalare qualche ora di gioia e fremiti di commozione. Ci si sente “toccati” da tanta passione. Non sarà mai troppa la gratitudine verso i partecipanti.  Libri mai mai visti è un concorso anomalo per la profusione di bellezza, d’intelligenza e tenacia. Ai suoi concorrenti serve necessariamente tempo, concentrazione e fatica, per trasformare un’idea in un manufatto. L’opera poi, superato lo scoglio dell’ammissione, deve vedersela con le giurie e, infine, “toccare” il pubblico. E’ un percorso virtuoso e difficile, come si può ben vedere. Non venale. Non si vincono premi in denaro ma in altri libri. E’ anomalo Libri mai mai visti anche per il copioso numero di quanti, nel corso di questi sedici anni, hanno partecipato più e più volte: salendo o discendendo la classifica finale, con spirito sportivo, senza mugugni. Felici di essere lì, a stupire ancora una volta. Si sa, questo non è un concorso o una mostra per “libri d’artista”, per quelli c’è già un notevole mercato. Nessuna preclusione verso chi fa “libri d’artista”, ormai una vera professione, certo però che né gli anni scorsi né quest’anno – e tanto meno crediamo  in futuro -, siamo disposti a cedere all’intemperanza verbale degli “artisti” esclusi, quelli – per intenderci - che inviano mail all’insegna dello storico grido nazionale: Lei non sa chi sono io! Sciorinando inutili curriculum. Nel lapidario motto: CRITICI SI NASCE, ARTISTI SI DIVENTA, dev’esserci qualcosa di vero… quel pubblico così assiduo che cresce di numero ad ogni edizione del concorso sforna via via individui che prendono coraggio, rubano tempo alla loro professione sposandola alla creatività e inviano opere che non di rado vincono premi o vengono segnalate. (A richiesta si fornisce elenco di quanti hanno fatto questa sensazionale scoperta di sé).

 

 

Premi XVI edizione

I PREMIO - "Cane sbagliato" di Agnese Baruzzi

II PREMIO - "La gallina dalle uova d'oro" di Claudia Vernacotola

III PREMIO - "Aurora e il mondo dei sogni" di Anna Ostanello e Orietta Reolfi

 

PREMIO VACA - "Incisioni originali" di Danila Denti

PREMIO Arti e mestieri - "Il ricciolo di legno" di Stefano Biondi

PREMIO Stupor Sensibile - "Buon compleanno topo Oreste" di Elisa Bigi

PREMIO Genialità e simpatia - "Queste citazioni sono un altro paio di maniche" di Rossella Civolani

PREMIO Alvaro Becattini - "Cinque costellazioni" di Fulvia Fabbi

PREMIO Editoria - "Non uccider un ragno. Porta male!" di Paola Fagnola e Anna Ostanello

PREMIO Artusi - "Le prelibatezze della signora Maria" di Anna Tazzari, Olindo Tazzari, Margherita Tedaldi, Tiziana Visani, Domenica Nannetti

 
Percorso guidato ai servizi per: