Sito Ufficiale del Comune di Russi

Vai ai contenuti principali
 
Sito Ufficiale del Comune di Russi
 
Sei in: Home - Tutti gli appun... - Piccoli mondi per storie strampalate  
Tutti gli appuntamenti

Piccoli mondi per storie strampalate

Diciassette anni di Libri Mai Mai Visti, alla ex chiesa in Albis fino al 20 gennaio

Gli scaramantici ci faranno caso al volo, ma al loro diciassettesimo anno di vita i Libri Mai Mai Visti non hanno portato con sé alcuna opera che abbia, per l’appunto, la “sfortuna” come tema. Bene così, anche perchè la mostra ideata da Gianni Zauli si conferma fin dagli esordi un’idea fortunatissima che si ripropone ogni anno con immutato successo.

L’edizione XVII della mostra dei Libri Mai Mai Visti inaugurerà sabato 10 dicembre a Russi e sarà ospitata, come tradizione, negli spazi della ex Chiesa in Albis di via Cavour. Come sempre, al centro dell’esposizione ci saranno piccoli mondi, antichi o modernissimi, animaleschi e tecnologici, presi dal quotidiano come dalla fantasia più sfrenata, messi in forma di libro. O meglio, di una concezione del libro parecchio allargata. I concretissimi voli pindarici d’arte e creatività che incarnano la letteratura “mai vista” promossa dall’associazione Vaca sono prodotti da artisti e artigiani da ogni parte d’Italia e alcuni Paesi stranieri.

libri-2-sito

Quest’anno sono giunte al curatore Gianni Zauli 110 opere, di cui 70 in mostra, con una larga prevalenza italiana. “Il rapporto qualità/quantità dei libri pervenuti – commenta Zauli – è senza dubbio migliore rispetto a diverse edizioni precedenti. Forse è proprio la crisi che aiuta a riappropriarsi di valori, anche artistici, che la società spesso invita e aiuta a dimenticare…”.

L’inaugurazione della mostra si terrà sabato 10 dicembre a partire dalle 16 presso il Teatro Comunale di Russi, in via Cavour, dove avrà luogo la premiazione delle opere vincitrici e sarà allestito un peculiare “buffet di libri” a disposizione del pubblicoi. Il primo premio è andato ad Arianna Ancarani di Tredozio con Un libro nel cassetto , il secondo ai perugini Mariaelisa Leboroni e Donato lo scalzo con il loro Diario notturno  e il terzo premio se l’è aggiudicato il Monologo di Isabel della bolognese Bianca Maldini. Il premio speciale Vaca è andato alla lughese Alice Iaquinta, autrice di Al toro!

 

Libri mai mai visti è curato da Gianni Zauli con l’associazione culturale Vaca e dal Comune di Russi, con il patrocinio di Regione e Provincia, con la collaborazione di Credito Cooperativo Ravennate & Imolese e Ratio Consulting.

La mostra all’ex chiesa in Albis resta aperta fino al 20 gennaio. Orari d’apertura: dal mercoledì al venerdì, ore 15-19; sabato, domenica e festivi ore 10-12 e 15-19. Chiusa il 25 dicembre e la mattina del primo gennaio 2012.

libri-3-sito

Il viaggio di Ulisse, cioè di umani fatti per seguire virtute e conoscenza, ha inizio ancora  e ancora una volta. I libri mai mai visti sono veramente tali perché si fanno carico di portare sin qui la barca dello stupore che, saranno i tempi procellosi in cui viviamo, è presente, la barca, con ben due libri tra premiati e segnalati. Anche le giurie sono state colpite da questo fatto. Si tratta di “ barche cariche di sogno e di meraviglia” per come son fatte, per quel che ci raccontano e per come ci fanno subito desiderosi di saperne di più appena le tocchiamo o le sfogliamo. Conoscenza come allusione dunque ma basta poco più in là appoggiare il telefonino – avete letto bene- appoggiare il telefonino! all’omaggio al genio di Nikola Tesla, per accorgersi che s’impara e si vede tanto in questo viaggio nella XVII edizione. Si sogna, s’impara ma ci si diverte? Crediamo proprio che ci si possa divertire parecchio con una particolarissima storia di scacchi mentre per ridere c’è un toro (di carta, ovviamente) che se la gioca con un viaggio di Alice molto originale e per chi è romagnolo un ritorno di Olindo Guerrini in chiave, al solito, satirica dà gran gusto, ecc. Non è possibile, fortunamente, dar conto delle svariate decine di lavori esposti ma non si può neanche tacere dei sogni messi diligentemente in un cassetto che ha buscato il primo premio o di una “pensosa” camicia da notte che ha avuto il secondo; il terzo è un ombrello che mentre  ci ripara dalla pioggia tante ne scrive da lasciarci lì a leggere sino alla fine del temporale. Salgono sul podio dei premiati e segnalati ben 21 opere e, come fortunatamente succede spesso in questo concorso, potevasi premiarne altri ancora! Venite gente dunque al bell’appuntamento e non meravigliatevi se usiamo questo linguaggio da imbonitori di vecchia fiera o da attualissimi guitti, perché Libri mai mai visti  è sempre stato e resta una gioiosa fiera della creatività dove maghi della carta, istrioni del colore, giocolieri delle parole, inventori di manufatti “ridicoli” o “monstruosi”, si esibiscono  nella piazza universale ansiosi di mostrare di volta in volta l’azzardo dell’intelligenza ludica, la ricerca spontanea delle emozioni da comunicare e l’abilità o l’arte combinatoria di tutto ciò, solo per il piacere di condividere il frutto di tanto impegno con un pubblico vasto e, che si sa riconoscente a tanto sforzo (o sfarzo?).

 
Percorso guidato ai servizi per: