Sito Ufficiale del Comune di Russi

Vai ai contenuti principali
 
Sito Ufficiale del Comune di Russi
 
Sei in: Home - Servizi Comunali - SUAP - Sportell... - Che cos'è il SUAP?  
SUAP - Sportello Unico

Che cos'è il SUAP?

Russi_Comune-SportelloUnico

Che cos'è?

Lo Sportello Unico, individuato quale canale esclusivo tra imprenditore e Amministrazione per eliminare ripetizioni istruttorie e documentali, disciplinato con D.P.R. 20 ottobre 1998, n. 447, non ha trovato completa attuazione a causa della assenza di collegamento tra le Amministrazioni variamente competenti, della mancanza della specificazione di una definizione dei servizi essenziali erogabili, dell'incertezza sui tempi e sugli atti conclusivi del procedimento.

Su tale situazione è intervenuto l'articolo 38, comma 3, del decreto legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito con modificazione dall'articolo 1, comma 1, della legge 6 agosto 2008, n. 133, che dispone in ordine al riordino e alla semplificazione della disciplina del SUAP.

A tal fine, la legge n. 133/2008 rimette all’approvazione di un regolamento (ex articolo 17, comma 2, della legge n.400 del 1988), su proposta del Ministro dello sviluppo economico e del Ministro per la semplificazione normativa, di concerto con il Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, sentita la Conferenza unificata, il riordino e la semplificazione del SUAP , nel rispetto di quanto previsto dagli articoli 19, comma 1 e 20, comma 4, della legge n. 241 del 1990, secondo i principi e criteri elencati nel citato comma 3.

Il 30 settembre 2010 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.229 il D.P.R. del 7 settembre 2010, n. 160 con il quale viene adottato il Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP).

Il Regolamento:

  • abroga, per step successivi, il previgente dPR 447/1998 e ridefinisce organicamente la disciplina del SUAP
  • identifica (art. 2 comma 1) nello Sportello Unico il solo soggetto pubblico di riferimento territoriale per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l'esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione o riconversione, ampliamento o trasferimento nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività, ivi compresi quelli di cui al Decreto Legislativo del 26 marzo 2010, n.59, specificando (art. 2 comma 2) che le domande, le dichiarazioni le segnalazioni e le comunicazioni nonché gli elaborati tecnici e gli allegati di cui al comma 1 sono presentati esclusivamente in modalità telematica
  • ribadisce la competenza dello Sportello Unico in merito all'inoltro sempre in via telematica della documentazione alle altre Amministrazioni che intervengono nel procedimento  (art.2 comma 3)
  • individua nel portale " Impresainungiorno " la funzione di raccordo con le infrastrutture e le reti già operative (art. 3) per lo scambio informativo e l'interazione telematica tra le Amministrazioni e gli altri Enti interessati. E' pertanto rimesso al portale il collegamento ed il reindirizzo ai sistemi informativi e ai portali già realizzati, garantendo la interoperabilità tra le Amministrazioni (art. 3 comma 2)
  • Introduce nel sistema le Agenzie per le imprese, soggetto privato al quale sono riconosciute funzioni di natura istruttoria e d'asseverazione.

Il Regolamento prevede espressamente che il SUAP “svolge le competenze dello sportello unico dell’edilizia produttiva”  ed è il referente per l’esercizio del diritto di accesso agli atti del procedimento unico anche se provenienti da altre amministrazioni o da altri uffici comunali.

Il SUAP telematico

Il Regolamento dispone, inoltre, che le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti le attività di cui al comma 1 e i relativi elaborati tecnici e allegati sono presentati esclusivamente in modalità telematica , secondo quanto disciplinato nei successivi articoli e con le modalità di cui all'articolo 12, commi 5 e 6, al SUAP competente per il territorio in cui si svolge l'attività o è situato l'impianto.

In conformità alle modalità di cui all'articolo 12, commi 5 e 6, il SUAP provvede all'inoltro telematico della documentazione alle altre amministrazioni che intervengono nel procedimento, le quali adottano modalità telematiche di ricevimento e di trasmissione.

Secondo quanto previsto dall’articolo 12 del citato D.P.R., comma 1, punti a e b, e comma 7, il Regolamento ha efficacia a decorrere dal 29 marzo 2011 relativamente ai Capi I, II, III, V, e VI, e dal 29 settembre 2011 per le norme di cui al capo IV.

In altre parole, con il primo termine sono entrate in vigore le norme relative al procedimento automatizzato o con SCIA: lo sportello unico opera in modalità telematica per i procedimenti soggetti a SCIA e la segnalazione deve essere presentata direttamente al SUAP.

Nel settembre 2011 entrava in vigore l'intero regolamento per i SUAP e doveva essere attuato il cd. procedimento unico ordinario di autorizzazione per le attività produttive. In una prima fase di attuazione sono stati informatizzati e pubblicati nel portale SUAP online i seguenti procedimenti:

  • procedimenti amministrativi per l’esercizio dell’attività (avvio attività, trasferimento, subingresso, cessazione ecc...) soggette a SCIA;
  • comunicazioni, segnalazioni ed ogni altro adempimento relativo.

L’istanza, per questi procedimenti, dovrà  essere inoltrata esclusivamente tramite il portale people .

Nell’ipotesi in cui il portale non dovesse funzionare per un problema di connessione al server o nel caso in cui il procedimento non fosse ancora reperibile nel portale di cui all’elenco indicato nel sito, dovrà essere compilata la modulistica presente sul sito e, una volta firmata digitalmente, dovrà essere trasmessa al SUAP (in questo caso sarà necessario utilizzare la PEC) anche per il tramite del professionista o associazione di fiducia.

Il SUAP, al momento della presentazione della SCIA, verifica, con modalità informatica (per i procedimenti pubblicati sul portale SUAP ondine) la completezza formale della segnalazione e dei relativi allegati e, in caso di verifica positiva, rilascia automaticamente la ricevuta. L'attestazione è valida come comunicazione di avvio del procedimento. Con l’entrata in vigore dell’intero regolamento (settembre 2011) è stato, quindi, abrogato interamente il D.P.R. 447/98.

Sono esclusi dall’applicazione del Regolamento soltanto gli impianti e le infrastrutture energetiche, le attività connesse all’impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti e di materie radioattive, gli impianti nucleari e di smaltimento di rifiuti radioattivi, le attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi nonché le infrastrutture strategiche e gli insediamenti produttivi di preminente interesse nazionale.

Il SUAP deve operare esclusivamente in modalità telematica, dalle fasi di ricevimento delle pratiche (front-office) all’eventuale smistamento delle stesse ad altre amministrazioni (Provincia, ASL, VV.FF...), alle comunicazioni con il richiedente, all’introito delle spese istruttorie e dei diritti di segreteria.

Va evidenziato che il Regolamento automatizza i processi, ma non modifica le discipline sottostanti, nel pieno rispetto delle normative regionali e nazionali di settore.

Nella sezione Procedimenti e modulistica è contenuto l'elenco delle tipologie dei procedimenti e parte della modulistica disponibile, raggruppata per categorie . Ciascuna categoria è articolata nelle diverse tipologie di procedimenti ad essa riferiti.

La modulistica non reperibile può essere richiesta direttamente a:

Front Office SUAP - tel. 0544/587623  - e-mail: suap@comune.russi.ra.it

Altri compiti dello Sportello Unico

Nel nostro comune lo Sportello Unico, oltre ai compiti specifici previsti dalla normativa, svolge anche altre funzioni amministrative, in materia di:

  • ambiente (scarichi, abbattimento alberi, siti contaminati, inquinamento acustico, inquinamento dell’aria, segnalazione rifiuti abbandonati, attività estrattive, …)
  • sanità (tutela del benessere animale, autorizzazioni per le strutture sanitarie e socio assistenziali, notifiche sanitarie, ..)
  • autorizzazione allo svolgimento di manifestazioni e iniziative aperte al pubblico (che coinvolgano più settori);
  • occupazione suolo pubblico permanenti e temporanee (esclusivamente per strutture a servizio di attività produttive).

Accesso agli atti amministrativi

Il diritto di accesso agli atti, ai sensi della L. n. 241/90 e s.m.i. è diritto riconosciuto ai cittadini di prendere visione ed eventualmente ottenere copia di documenti amministrativi in possesso dell’amministrazione comunale. Il diritto di accesso è riconosciuto a tutti i soggetti privati (cittadini, associazioni, imprese, ecc.), compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto ed attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso.

Il Regolamento dispone che “Il responsabile del SUAP costituisce il referente per l'esercizio del diritto di accesso agli atti e documenti detenuti dal SUAP, anche se provenienti da altre amministrazioni o da altri uffici comunali. Rimane ferma la responsabilità delle amministrazioni o degli uffici comunali per altri atti, comunque connessi o presupposti, diversi da quelli detenuti dal SUAP.

Per prendere visione degli atti, quindi, l'interessato presenta all'ufficio stesso richiesta motivata, in carta semplice o su apposita modulistica.

Lo Sportello Unico gestisce le modalità di accesso agli atti.

Alcuni tipi di documenti possono, invece, essere scaricati direttamente dal sito del Comune di Russi per la consultazione ed eventualmente stampati a cura dell’interessato. Tra questi: lo statuto e i regolamenti comunali, le deliberazioni del consiglio e della giunta, i bandi e gli avvisi di gara, di selezione o di concorso, le informazioni sulla struttura comunale, sui responsabili degli uffici, sui servizi e sui procedimenti amministrativi e la modulistica a essi relativa.

Struttura, contatti e orari di apertura e ricevimento al pubblico

Area Urbanistica, Edilizia Privata e Ambiente

 
Percorso guidato ai servizi per: