Sito Ufficiale del Comune di Russi

Skip to main content
 
Sito Ufficiale del Comune di Russi
 
Sei in: Home - Servizi Comunali - Assistenza - Assistenza Econ... - Sostegno alle famiglie per la frequenza di Centri Ricreativi Estivi  
Assistenza Economica

Sostegno alle famiglie per la frequenza di Centri Ricreativi Estivi

Progetto per la conciliazione vita-lavoro estate 2019. Le domande devono essere presentate dal 20/05/2019 alle ore 12.00 del 05/07/2019  

Loghi

Il Comune di Russi ha aderito al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro”, promosso dalla Regione Emilia-Romagna con deliberazione di G.R. n.225 del 11/02/2019, in qualità di Comune facente parte del Distretto di Ravenna, Cervia e Russi (Comune capofila: Ravenna), finanziato con le risorse del Fondo Sociale Europeo, a sostegno delle famiglie che avranno la necessità di utilizzare servizi estivi per bambini/e e ragazzi/e dai 3 ai 13 anni, nel periodo di sospensione estiva delle attività scolastiche/educative.

 

Destinatari

Bambine/i, ragazze/i frequentanti nel periodo giugno-settembre 2019 i Centri Ricreativi Estivi che hanno aderito al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro” residenti nel Comune di Russi, di età compresa tra i 3 e i 13 anni (nati dal 2006 al 2016 compresi). Potranno essere destinatari i bambini nati nell'anno 2016 purché non frequentanti un “nido” che prosegua l'attività nel periodo estivo.

 

Valore del contributo e periodo di riferimento

Per ciascun bambino in possesso dei requisiti è determinato un contributo per la copertura del costo della retta di frequenza al centro estivo (comprensiva del pasto) pari ad un massimo di 84,00 euro settimanali per quattro settimane di frequenza nei centri estivi aderenti al progetto regionale. Se la retta di frequenza è inferiore a 84 euro, il contributo sarà pari alla retta di frequenza. In nessun caso potrà essere superiore al costo pagato dalla famiglia.

Il contributo massimo erogabile è pari ad euro 336,00 e potrà essere riconosciuto per la frequenza:
  • a n.4 settimane nel caso in cui il costo settimanale di iscrizione sia uguale o superiore ad euro 84,00;
  • di un numero superiore a 4 settimane nel caso in cui il costo settimanale di iscrizione sia inferiore a 84,00 euro (coprendo quindi un numero superiore di settimane o porzioni di settimane, fino ad un massimo ammissibile pari ad € 336,00).

Nel caso di retta di frequenza quindicinale (es. CREM, Centro Paradiso e alcuni centri estivi privati), il costo settimanale riconosciuto viene calcolato dividendo il costo totale sostenuto per l'intera frequenza per il numero delle settimane di frequenza.

 

Requisiti per beneficiare del contributo

I seguenti requisiti di accesso, devono essere posseduti al momento della presentazione della domanda:

  • Residenza nel Comune di Russi del bambino/a, ragazzo/a che frequenterà il centro estivo.
  • Età del minore per cui si presenta la domanda di contributo, compresa tra i 3 anni e i 13 anni (nati dal 01/01/2006 al 31/12/2016).
  • ISEE 2019 relativo a prestazioni agevolate rivolte a minorenni, in corso di validità, con valore inferiore o uguale a € 28.000,00. Possono presentare la domanda di contributo, entro la data di scadenza del presente bando, anche le famiglie che hanno sottoscritto una nuova Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.) entro i termini di scadenza del bando (05/07/2019) ma che non sono ancora in possesso dell'attestazione ISEE. La Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.) sottoscritta in data successiva al 05/07/2019 comporta l'esclusione dalla graduatoria.
  • Famiglie in cui entrambi i genitori (o uno solo, in caso di famiglie mono genitoriali) siano in una delle seguenti condizioni: occupati (ovvero lavoratori dipendenti, parasubordinati, autonomi o associati), lavoratori in cassa integrazione, in mobilità oppure disoccupati che partecipino alle misure di politica attiva del lavoro definite dal Patto di servizio. Possono inoltre presentare la domanda i genitori che saranno impegnati in attività lavorative (anche stagionali) purché l'attività sia svolta nel periodo di frequenza del minore al centro estivo.
  • Famiglie in cui solo uno dei due genitori lavora in quanto l'altro genitore è impegnato in modo continuativo in compiti di cura, valutati con riferimento alla presenza di componenti il nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficienza, come definiti ai fini ISEE.
  • Iscrizione e frequenza ad un Centro Estivo fra quelli contenuti nell’elenco dei Soggetti gestori validati dai Comuni del distretto Ravenna, Cervia e Russi sulla base di specifico avviso pubblico per l'adesione al “Progetto per la conciliazione vita-lavoro”, pubblicato in fondo alla presente pagina negli "Allegati da scaricare",
    oppure,
    iscrizione e frequenza ad un Centro Estivo di altro Distretto della Regione Emilia-Romagna che abbia aderito al sopra citato “Progetto per la conciliazione vita-lavoro” e che sia stato validato secondo le procedure previste dalla DGR 247/2018 modificata con DGR 469/2019 (verificare presso il Comune dove ha sede il centro estivo l'effettiva validazione del gestore).

 

Divieto di cumulo con contributi da altri soggetti pubblici per la stessa tipologia di servizio nell’estate 2019

Non è possibile accedere al contributo regionale nel caso il minore benefici di contributi da altri soggetti pubblici per la stessa tipologia di servizio nell’estate 2019, fatte salve le agevolazioni previste dall’ente locale.

 

Termini e modalità di presentazione delle domande

La domanda deve essere presentata dal 20/05/2019 ed entro e non oltre le ore 12.00 del 05/07/2019 esclusivamente nelle seguenti modalità:
  - a mano presso l'Ufficio Servizi alla Persona del Comune di Russi sito in Via Cavour 21 a Russi, negli orari d'apertura al pubblico dell'Ufficio Servizi alla Persona (martedì, giovedì e venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00; giovedì pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 18,00);
  - tramite PEC all'indirizzo pg.comune.russi.ra.it@legalmail.it  .

La domanda che giunga oltre il termine sopra indicato non verrà presa in considerazione. Il richiedente del contributo dovrà essere anche l’intestatario della fattura/ricevuta di pagamento della retta di frequenza del centro estivo.

Per richiedere il contributo per più figli iscritti e frequentanti un centro estivo “accreditato” è necessario presentare una domanda di contributo per ciascun figlio/a.
Una volta inoltrata, la domanda non può più essere modificata. Le eventuali modifiche o le integrazioni alla domanda inviata devono essere comunicate, entro la data di scadenza del bando, via e-mail all’indirizzo istruzione@comune.russi.ra.it  allegando copia del documento di identità del dichiarante.

 

Criteri e formulazione della graduatoria distrettuale

A seguito della raccolta delle domande verrà elaborata una graduatoria distrettuale delle famiglie individuate come possibili beneficiarie del contributo nei tre Comuni del Distretto Ravenna, Cervia e Russi.

La graduatoria verrà ordinata sulla base del valore ISEE 2019 relativo a prestazioni agevolate rivolte a minorenni, in ordine crescente con priorità, in caso di valore ISEE uguali, al minore di età inferiore.

Il contributo settimanale verrà assegnato fino ad un massimo di euro 84,00 per il numero delle settimane richieste (max 4 settimane) e comunque nel limite massimo erogabile pari ad euro 336,00 nel caso in cui il costo settimanale della retta di frequenza al centro prescelto sia inferiore a euro 84,00.

L'assegnazione dei contributi avviene fino ad esaurimento del budget distrettuale assegnato dalla Regione Emilia-Romagna.

La graduatoria provvisoria per distretto verrà pubblicata dal giorno 31 luglio 2019 nel sito del Comune di Ravenna www.istruzioneinfanzia.ra.it  e sul sito web del Comune di Russi e riporterà l’elenco delle domande idonee all’assegnazione del contributo così composto:
  1) posizione in graduatoria;
  2) n. identificativo (n. ricevuta/n. protocollo dell’ente di riferimento);
  3) importo presunto del contributo assegnato ad ogni domanda;
  4) Comune del distretto di riferimento.

Sarà indicata la posizione della graduatoria fino alla quale avviene l'assegnazione del contributo.

 

Verifica requisiti, assegnazione

L’Amministrazione Comunale procederà alla verifica nelle modalità previste dalla legge, di almeno il 5% delle domande di assegnazione del contributo rispondenti ai requisiti sopraelencati, oltre alla verifica del 5% del valore dei contributi erogati.

Il contributo potrà essere revocato per mancata frequenza al centro estivo o per esito negativo dei controlli sui requisiti dichiarati in sede di domanda. La revoca sarà comunicata per iscritto alla famiglia.

Il contributo potrà essere ridefinito a seguito di variazioni nella frequenza (numero di settimane inferiori a quelle preventivate per il calcolo del contributo) e in base alle rette effettivamente pagate dalle famiglie qualora inferiori a 84 euro settimanali.

Le assegnazioni pertanto potranno essere aggiornate nel caso si verificassero delle economie tra quanto assegnato e la spesa effettivamente sostenuta dalle famiglie. Le ulteriori somme disponibili verranno riassegnate, in presenza di domande non soddisfatte, in base all’ordine di posizionamento in graduatoria.

 

Controlli

Ai sensi degli artt. 43 e 71 del DPR 445/00 e in coerenza con quanto disposto nella DGR 1298/2015 ”Disposizioni per la programmazione, gestione e controllo delle attività formative e delle politiche attive del lavoro – Programmazione SIE 2014/2020 al paragrafo 13.3.5. Accertamento dei requisiti d'accesso”, il Comune di Russi effettuerà controlli sulle auto dichiarazioni acquisite, sia a campione sia nei casi in cui sussistano fondati dubbi sulla veridicità del contenuto, anche dopo aver erogato il contributo.

A tal fine, il richiedente dovrà comunque produrre tutta la documentazione che sarà eventualmente richiesta. In caso di dichiarazioni non veritiere il soggetto interessato decade dal beneficio ed è tenuto all’eventuale restituzione di quanto il Comune di Russi avesse già erogato. Resta ferma l’applicazione delle norme penali vigenti.

 

Modalità di erogazione del contributo

Il pagamento del costo totale presso il Centro Estivo frequentato dal minore è anticipato dalla famiglia. In seguito all'acquisizione delle rendicontazioni, delle ricevute/fatture quietanzate relative alle quote effettivamente pagate dalle famiglie, dei controlli di cui ai punti 7 e 8 e in base all'effettiva frequenza al Centro Estivo, il Comune liquiderà il contributo ai beneficiari - che devono essere anche gli intestatari delle quietanze di pagamento del centro estivo - tramite mandato di pagamento, entro il 30 novembre 2019.

Nessun onere di rendicontazione è posto a carico delle famiglie, saranno direttamente i gestori dei centri estivi a fornire al Comune:
  • le dichiarazioni di presenza e di quietanza delle famiglie;
  • fatture/ricevute originali o in copia conforme all'originale, rilasciate alle famiglie riportanti: i riferimenti del progetto (nome e Cup), il destinatario della fattura/ricevuta (genitore che ha presentato l'istanza di contributo), numero delle settimane frequentate per ogni figlio e importo pagato.

II contributo verrà liquidato secondo le modalità indicate dalla famiglia nella domanda (accredito su c/c oppure riscossione diretta presso la tesoreria comunale). In caso di riscossione diretta presso la tesoreria comunale, il contributo dovrà essere riscosso personalmente da chi ha sottoscritto la domanda nei termini che saranno comunicati dal Comune, pena la decadenza dal beneficio.

Ogni variazione di numero di cellulare, IBAN, residenza/domicilio deve essere tempestivamente comunicata all'Ufficio Servizi alla Persona via e-mail a istruzione@comune.russi.ra.it , allegando copia del documento di identità del dichiarante, per consentire l'invio delle comunicazioni relative agli esiti e alla liquidazione del contributo.

L'Area Servizi alla Cittadinanza declina ogni responsabilità per eventuali conseguenze derivanti dal mancato recapito delle comunicazioni inviate al numero di cellulare o all’indirizzo indicati dal richiedente nella domanda.

 

Responsabile del procedimento e informazioni

Per qualsiasi chiarimento o informazioni: Ufficio Servizi alla Persona, Via Cavour 21 Russi, tel. 0544 587648, email. istruzione@comune.russi.ra.it .

Responsabile del procedimento: dott.ssa Stampa Sonia, Via Cavour 21 Russi, tel. 0544 587647, email. sstampa@comune.russi.ra.it .

 

Tutela della privacy

I dati raccolti sono acquisiti e trattati per i fini istituzionali previsti dalla Legge e dai regolamenti, nel rispetto del Regolamento UE n.679/2016 (GDPR); la raccolta dei dati è obbligatoria per la fase istruttoria dei procedimenti amministrativi correlati e per il corretto sviluppo dell’azione amministrativa.

Titolare del trattamento dei dati è il Comune di Russi, con sede in Piazza Farini 1 - 48026 Russi, contattabile all’indirizzo Pec pg.comune.russi.ra.it@legalmail.it .

Responsabile del Trattamento dei dati è la Responsabile dell'Area Servizi alla Cittadinanza, dott.ssa Sonia Stampa, Via Cavour, 21 - 48026 Russi. L’informativa per il trattamento dei dati personali ai sensi degli artt. 13-14 del Regolamento Europeo 2016/679 (General Data Protection Regulation) e della normativa nazionale è contenuta nel modulo di domanda di accesso ai contributi di cui al presente bando.

Il Comune di Russi ha designato quale DPO (Responsabile della protezione dei dati) la società Lepida S.p.A. con sede legale in Via della Liberazione 15 - 40128 Bologna e direttamente contattabile all'indirizzo mail dpo-team@lepida.it .

 

 

Per informazioni

  Ufficio Servizi alla Persona
  Via Cavour, 21
  Tel. 0544 587648
  Email. istruzione@comune.russi.ra.it  

 
Percorso guidato ai servizi per: