Sito Ufficiale del Comune di Russi

Skip to main content
 
Sito Ufficiale del Comune di Russi
 
Sei in: Home - Servizi Comunali - Assistenza - Assistenza Econ... - Contributi a sostegno della mobilità casa-lavoro per lavoratori disabili  
Assistenza Economica

Contributi a sostegno della mobilità casa-lavoro per lavoratori disabili

Scadenze: entro le ore 12 del 31 gennaio 2018 per spese riferibili al 2017; entro le ore 12 del 31 gennaio 2019 per spese sostenute nel 2018

Il Servizio Sociale Associato dei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi, concede contributi per il rimborso delle spese sostenute per il trasporto casa-lavoro-casa a lavoratori disabili (fisici, psichici e intellettivi) che manifestino particolari difficoltà nel recarsi sul luogo di lavoro con mezzi propri o con normali mezzi di trasporto pubblico.
I contributi sono finalizzati ad agevolare i processi di mobilità da e verso i luoghi di lavoro per lavoratori disabili impossibilitati a conciliare gli orari di lavoro con orari e percorsi dei trasporti pubblici e/o bisognosi di trasporto personalizzato, nell'ambito di progetti di inserimento lavorativo.

Chi può beneficiare dei contributi?

Sono ammessi a beneficiare delle risorse disponibili:

  • persone con disabilità inserite al lavoro con contratto a tempo indeterminato o a tempo determinato, anche con formule atipiche, per almeno 12 mesi e con difficoltà negli spostamenti casa-lavoro-casa; l'assunzione deve risultare già avvenuta, o almeno formalizzata, attraverso l'emissione di nulla-osta di avviamento al lavoro, alla data di presentazione dell'istanza. Il rimborso delle spese è strettamente legato all'effettiva data di assunzione; 
  • parenti o affini di terzo grado della persona con disabilità, anche se non conviventi, che supportino la persona con disabilità negli spostamenti casa-lavoro-casa; 
  • colleghi e/o soggetti terzi che accompagnino la persona disabile al lavoro; 
  • associazioni di volontariato che effettuano trasporto di persone disabili con un regolare contratto di lavoro, e che abbiano sottoscritto con i medesimi un accordo formale.

Potranno presentare richiesta di assegnazione di contributi i lavoratori disabili avviati al lavoro ai sensi della Legge 68/89 e residenti nell'ambito del Distretto di Ravenna, ovvero nei Comuni di Ravenna, Cervia e Russi.
Le richieste di contributi vanno redatte sull'apposito "Modulo di richiesta contributi per la mobilità casa-lavoro per disabili", scaricabile in fondo a questa pagina negli "Allegati da scaricare", da compilare in tutte le sue parti e sottoscrivere personalmente dall'interessato.
Al modulo di richiesta dovrà essere allegata:

  • la documentazione comprovante le condizioni che danno diritto all'assegnazione del contributo (documentazione rilasciata dall'apposita Commissione per l'accertamento dell'invalidità ovvero documentazione medica che attesti l'incompatibilità con l'autonomia nel trasporto casa-lavoro e documentazione (o l'autocertificazione) che attesti le avvenute spese per il trasporto casa-lavoro); 
  • una fotocopia del documento d'identità del richiedente; 
  • modello relativo al trattamento dei dati personali e sensibili, debitamente firmato.

Le richieste vanno presentate personalmente dall'interessato o da un suo delegato, negli orari di apertura al pubblico degli Uffici presso:
COMUNE DI RAVENNA:
Sportello Unico Polifunzionale, viale Berlinguer n. 68 - Ravenna
Sedi degli uffici territoriali decentrati (ex Circoscrizioni)
Tel 0544 482654 - 482598
COMUNE DI CERVIA:
Cervia Informa, viale Roma, 33 - Cervia
Tel. 0544 979378
COMUNE DI RUSSI:
Sportello Sociale, via Trieste, 1 - Russi
Tel. 0544 580376

Presso le sedi sopra indicate sarà possibile ritirare anche il modulo di domanda in cartaceo.
Sarà accettata una sola domanda di contributo per ciascun beneficiario.

 

Le richieste dei contributi dovranno essere presentate, con le modalità sopra indicate, entro le ore 12,00 del 31 gennaio 2018 per spese riferibili all'anno 2017, mentre le richieste dei contributi dell'anno 2018 dovranno essere presentate entro le ore 12,00 del 31 gennaio 2019.

 
Percorso guidato ai servizi per: