Sito Ufficiale del Comune di Russi

Vai ai contenuti principali
 
Sito Ufficiale del Comune di Russi
 
Sei in: Home - Servizi Comunali - Ambiente - Rumore - Manifestazioni a carattere temporaneo  
Rumore

Manifestazioni a carattere temporaneo

Descrizione del procedimento

Le manifestazioni a carattere temporaneo devono avvenire nel rispetto dei limiti di orario e di rumore previsti dall’Ordinanza n. 112 del 17/12/2013, che disciplina le attività rumorose temporanee nel territorio del Comune di Russi.

Sono manifestazioni a carattere temporaneo ai fini della disciplina relativa all’inquinamento acustico:

-  i concerti;

-  gli spettacoli;

-  le feste popolari;

-  le sagre;

-  le manifestazioni di partito, sindacali, di beneficenza;

-  le celebrazioni;

-  attrazioni spettacolo viaggiante

-  luna park

-  le manifestazioni sportive

con l’impiego di sorgenti sonore, che producono inquinamento acustico, purché si esauriscano in un arco di tempo limitato e/o si svolgano in modo non permanente nello stesso sito.

Per temporaneità si intende, per ogni manifestazione che produce inquinamento acustico, un periodo massimo che non deve mai superare 20 giorni nell’arco di un anno e con durata degli eventi musicali non superiore alle 4 ore/dì.

Le manifestazioni, comprese le attività rumorose a carattere temporaneo esercitate presso pubblici esercizi o presso circoli privati a supporto dell’attività principale, sotto forma di piano-bar, serate musicali o danzanti, diffusione musicale, ubicate nelle restanti aree sono consentite secondo i criteri e i limiti indicati nella seguente tabella:

Cat Tipologia di Manifestazione Afflusso atteso Durata

N.Max. di gg/anno

Per Sito

Limite in facciata LAeq

Limite

in facciata LASlow

Limite

Orario

1

 Concerti all’aperto

(svolti singolarmente o nell’ambito di festival, sagre..)

 

> 1000 4h

3

(non consecutivi)

95 100 23.30
2

 Concerti  al chiuso

(nelle strutture non dedicate agli spettacoli, ad es. palazzetto dello sport)

 

> 1000 4h 10 70 75 23.30
3

 Concerti all’aperto

(svolti singolarmente o nell’ambito di festival, sagre..)

 

> 200 4h

10

(non consecutivi)

85 90 23.30
4 Discoteche e similari all’aperto e arene estive  > 200 5h

20

(non consecutivi)

70 75 23.30
5

 Attività musicali all’aperto quali ad es. piano-bar  esercitati a supporto di attività principale (ad es. bar, gelaterie, ristoranti, circoli privati, ecc.)

 

< 200 4h

20

(massimo 2 volte alla settimana)

70 75 24.00
6  Attività musicali e di spettacolo svolte a supporto dell’attività principale (ad es. bar, gelaterie, ristoranti, circoli privati, ecc.), all’interno dei locali di esercizio con presenza di ricettori nello stesso fabbricato < 200 4h

20

(massimo 2 volte alla settimana)

 

50(*) --- 24.00

In tutte le manifestazioni ai fini della salute degli utenti dovrà essere rispettato il limite di 108dB (A) LASmax da misurarsi in prossimità della posizione in cui l’esposizione del pubblico assume il valore maggiore.

Lo svolgimento di manifestazioni temporanee, come definite precedentemente, è subordinato a:

  • per le manifestazioni svolte nel rispetto dei limiti acustici-temporali riportati nella tabella è necessario che il responsabile della manifestazione sottoscriva e trasmetta allo Sportello Unico del Comune di Russi apposita dichiarazione redatta da tecnico competente in acustica ambientale attestante il rispetto dei limiti stessi. La valutazione/verifica d’impatto acustico sulla base della quale è effettuata la dichiarazione  dovrà essere conservata dal titolare dell'attività e deve essere presentata a richiesta dell'autorità competente al controllo.
  • per le manifestazioni in cui si prevede di superare i limiti di periodo o di orario indicati nella tabella, il responsabile della manifestazione deve produrre allo Sportello Unico del Comune di Russi, specifica domanda di autorizzazione in deroga allegando una relazione di impatto acustico redatta secondo i criteri di carattere generale e specifico previsti dall’art. 7 della D.G.R. 673/2004.

Modalità di richiesta

  • per le manifestazioni svolte nel rispetto dei limiti acustici-temporali riportati nella tabella, la dichiarazione attestante il rispetto dei limiti stessi va presentata all’U.R.P. del Comune di Russi almeno 20 giorni prima dell’inizio dell’attività, utilizzando apposito modulo.
  • per le manifestazioni in deroga ai limiti di periodo o di orario riportati nella tabella, il responsabile dell’attività rumorosa deve produrre allo Sportello Unico del Comune di Russi, specifica domanda di autorizzazione in deroga, allegando all’apposito modulo debitamente compilato una relazione di impatto acustico redatta secondo i criteri di carattere generale e specifico previsti dall’art. 7 della D.G.R. 673/2004.

Il modulo denominato “Modulo per manifestazioni a carattere temporaneo”, unico per entrambe le casistiche, è scaricabile in allegato e può essere ritirato a mano presso lo Sportello Unico per il Territorio (Via E. Babini n. 1) o presso l’URP ( Piazza Farini, 1)

Documentazione da allegare

per le manifestazioni svolte nel rispetto dei limiti acustici-temporali:

  • planimetria dell’area interessata con indicate le sorgenti sonore.

per le manifestazioni in deroga ai limiti di periodo o di orario:

  • relazione di impatto acustico redatta secondo i criteri di carattere generale e specifico previsti dall’art. 7 della D.G.R. 673/2004.

Modalità di erogazione

L’autorizzazione in deroga viene rilasciata dal Responsabile dell’ufficio competente, dopo aver valutato i motivi della domanda, tenuto conto della tipologia dell’attività e della sua collocazione, e previa acquisizione del parere di ARPA.

Con il provvedimento di autorizzazione possono essere dettate tutte le misure tecniche, organizzative e procedurali concretamente attuabili per il contenimento del disturbo arrecato alle popolazioni residenti, privilegiando gli abbattimenti alle fonti.

Altri enti coinvolti

ARPA Ravenna - Via Alberoni 17, 19, 21 - 48100 Ravenna

Normativa di riferimento

· Ordinanza n. 112 del 17/12/2013;

· Deliberazione della Giunta Regionale n.45/2002 “Criteri per il rilascio delle autorizzazioni per particolari attività ai sensi dell'articolo 11, comma 1 della L.R. 9 maggio 2001, n. 15 recante 'disposizioni in materia di inquinamento acustico'”;

· Legge Regionale n.15/01 “Disposizioni in materia di inquinamento acustico”;

· Ordinanza Comunale n. 63 del 08/09/1999 “Tutela sanitaria della popolazione da inquinamento acustico e determinazione degli orari delle attivita’ che possono recare disturbo alla quiete pubblica”;

· DPCM del 14.11.97 “Determinazione dei valori limite delle sorgenti sonore”;

· Legge quadro sull'inquinamento acustico n.447/95;

 
Allegati da scaricare
 
Correlate:
 
Percorso guidato ai servizi per: