Sito Ufficiale del Comune di Russi

Vai ai contenuti principali
 
Sito Ufficiale del Comune di Russi
 
Sei in: Home - Servizi Comunali - Ambiente - Campagne di inf... - Lotta alla zanzara comune del genere Culex  
Campagne di informazione

Lotta alla zanzara comune del genere Culex

Zanzara-Culex-01

A seguito dell’evidenza della circolazione del virus “West Nile” in alcune aree dell’Emilia Romagna e della Provincia di Ravenna, l’AUSL della Romagna ha proposto ai Comuni del territorio una serie di 2 ordinanze per l’effettuazione di interventi adulticidi straordinari contro la zanzara comune del genere Culex e 1 ordinanza per l’effettuazione di interventi larvicidi in aree periodicamente allagate.

Per la prevenzione dell’infezione da virus West Nile, trasmissibile all’uomo attraverso la puntura delle zanzare, è necessario ridurre al massimo la popolazione delle zanzare comuni , oltre a quella della zanzara tigre, attuando rigorosamente gli interventi di lotta antilarvale (già previsti nella campagna informativa contro la zanzara tigre lanciata ad aprile e nell’apposita ordinanza per il trattamento delle acque domestiche stagnanti) ed inoltre:

  1. effettuando interventi straordinari preventivi con adulticidi dove siano in programma manifestazioni che comportino il ritrovo di molte persone all’aperto nelle ore serali. L’ordinanza prevede che tutti i soggetti che a qualsiasi titolo siano autorizzati ad effettuare manifestazioni che comportino il ritrovo di molte persone all’aperto nelle ore serali, in aree verdi e/o in zone con presenza di verde, hanno l’obbligo di  effettuare interventi straordinari adulticidi preventivi;
  2. effettuando interventi straordinari preventivi con adulticidi negli spazi fruibili dagli utenti anche nelle ore serali di: ospedali, case di cura, Hospice, CRA, RSA, case di riposo, comunità alloggio, case famiglia, centri diurni, centri sociali e altri luoghi di aggregazione di persone anziane (il virus si manifesta prevalentemente negli anziani e in persone affette da patologie croniche);
  3. effettuando periodici interventi larvicidi nei bacini per il deposito di acqua, specchi d’acqua per l’allevamento del pesce, aziende faunistico-venatorie, terreni o coltivazioni per la cui irrigazione si possa ricorrere alla tecnica della sommersione o scorrimento superficiale, maceri, valli e chiari da caccia  da parte dei proprietari e/o gestori dell’attività, agricoltori o comunque chi ha disponibilità.

Tutti gli interventi di disinfestazione devono essere condotti seguendo le modalità indicate nelle “Linee guida regionali per un corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare ” reperibili al seguente link:

http://www.zanzaratigreonline.it/Lineeguidaperglioperatori/tabid/582Default.aspx

Il trattamento adulticida deve essere affidato a ditte specializzate del settore e, almeno 24 ore prima dell’esecuzione dell’intervento è necessario affiggere nell’area interessata cartelli informativi alla cittadinanza che riportino la data e l’ora del trattamento.

 

Alcuni consigli per evitare le punture di zanzare:

  • all’interno di abitazioni e immobili è consigliato l’uso del condizionatore con finestre e porte chiuse. Nel caso non sia possibile, si consiglia di schermare porte e finestre con zanzariere o reti a maglie strette;
  • è possibile utilizzare, con le finestre aperte, zampironi o apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine;
  • nei luoghi all’aperto dovrebbero essere indossati indumenti di colore chiaro (quelli scuri o colorati sono più attrattivi per gli insetti) che coprano il più possibile (con maniche lunghe e pantaloni lunghi);
  • è meglio evitare l’utilizzo di profumi, le creme e i dopobarba in quanto attraggono gli insetti;
  • un buon livello di protezione è assicurato dall’uso di repellenti cutanei per uso topico (direttamente sulla pelle). Le sostanze repellenti applicate sulla cute ostacolano, infatti, il raggiungimento della pelle da parte della zanzara, impedendo ai sensori delle zanzare di intercettare i vasi sanguigni. Questi prodotti vanno applicati sulla cute scoperta, compreso il cuoio capelluto. Occorre ripetere il trattamento dato che i prodotti evaporano rapidamente e vengono eliminati con la sudorazione. Nell’uso di questi prodotti bisogna seguire scrupolosamente le indicazioni riportate sulla confezione e va adottata grande cautela con i bambini e le donne incinte o su pelli sensibili. I repellenti non vanno applicati sulle mucose (labbra, bocca), sugli occhi, sulla cute abrasa; possono essere invece spruzzati sui vestiti per aumentarne l’effetto protettivo.

 
Per richieste e informazioni  
Ufficio Ambiente
Dott. Alberto Pompignoli
Tel. 0544 587660
Email. apompignoli@comune.russi.ra.it  

 
Percorso guidato ai servizi per: