Sito Ufficiale del Comune di Russi

Vai ai contenuti principali
 
Sito Ufficiale del Comune di Russi
 
Sei in: Home - Gli Uffici info... - Fatturazione Elettronica  
Gli Uffici informano

Fatturazione Elettronica

Introdotto l’obbligo di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione 

 

Il Decreto Ministeriale del MEF n. 55 del 3 aprile 2013 ha introdotto l’obbligo di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione in attuazione di quanto previsto dalla legge 244/2007, art. 1, commi da 209 a 214.

In ottemperanza a tale disposizione il Comune di Russi, a decorrere dal 31 Marzo 2015 , non potrà più accettare fatture che non siano emesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’ allegato A “Formato della fattura elettronica“ del citato DM n. 55/2013 (Fatturapa).

Pertanto si precisa che sulla base della normativa vigente (Circ. MEF n. 1/14) le fatture cartacee o in formato pdf emesse fino alla data del 30 marzo p.v. dovranno essere consegnate all’ente entro tale data o inviate nella stessa giornata via pec (pg.comune.russi.ra.it@legalmail.it).

Sulla base dello stesso DM (art. 3, comma 1) il Comune di Russi ha individuato i propri uffici deputati alla ricezione delle Fatture Elettroniche inserendoli nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA) ottenendo l’assegnazione per ciascuno di essi del Codice Univoco Ufficio. Tali codici dovranno essere inseriti obbligatoriamente nell’elemento “Codice Destinatario” del tracciato della fattura elettronica.

Solo grazie a questi codici il sistema di interscambio (SdI) gestito dall’ Agenzia delle Entrate, sarà in grado di recapitare correttamente la fattura all’ufficio destinatario che ha disposto l’ordinativo di spesa e che dovrà provvedere alla relativa liquidazione della fattura.

Si rammenta che il Codice Univoco Ufficio “uff_eFatturaPA” dovrà essere utilizzato solo in via residuale nel caso in cui il fornitore non sia stato in grado di ottenere il codice corretto dall’ente oppure non sia stato in grado di individuarlo tra quelli censiti.

Oltre al Codice Univoco Ufficio, i fornitori dovranno inserire nella fattura elettronica anche i codici CIG (Codice Identificativo di Gara) e il CUP (Codice Unico di Progetto) ove presenti, relativi alla procedura d’acquisto,  nonché i riferimenti all’impegno o agli impegni contabili di spesa comunicati dall’ufficio dell’ente che avrà disposto l’ordinativo di fornitura.

 
Link:

Per la consultazione dei Codici Univoci Uffici:

http://www.indicepa.gov.it/ricerca/n-dettaglioservfe.php?cod_amm=c_h642

 

Per tutte le informazioni relative alla fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione:

http://www.fatturapa.gov.it/export/fatturazione/it/index.htm

 
Percorso guidato ai servizi per: